Esercitazioni e Formazione

ESERCITAZIONI

Esercitazione “Livorno 2009”

 

Nel Dicembre 2009 si è realizzata una esercitazione denominata “Livorno 2009” il cui obiettivo è stato la verifica dell’efficienza del sistema provinciale di protezione civile e pertanto l’attivazione di tutte le componenti e le strutture operative in una situazione di emergenza.

L’esercitazione ha voluto testare il Piano Provinciale di Protezione Civile approvato nell’Aprile 2009 ed  ha rappresentato il primo strumento operativo di cui si è dotata la Provincia come risposta efficiente ed ordinata del nostro sistema di Protezione Civile durante un evento calamitoso.

E’ stata infine l’occasione per testare anche i piani dei Comuni e/o dei Centri Intercomunali e verificare la loro relazione con il nostro Piano.

Il tema dell’esercitazione, con la simulazione dell’attivazione dell’Unità di Crisi  è stato un evento piovoso di fortissima intensità, che provocando il rapido aumento delle portate dei corsi d’acqua che superano in pochissimo tempo i livelli di guardia conseguentemente si è avverato, per  simulazione, un evento  di tipo idrogeologico con caratteristiche tali da coinvolgere l’intero territorio della provincia di Livorno e la conseguente attivazione di alcuni comuni, centri intercomunali di protezione civile, della nostra Sala Operativa e di tutto il sistema di protezione civile.

Hanno partecipato i comuni di Collesalvetti, Rosignano, Cecina Campiglia e Piombino oltre naturalmente il coinvolgimento della Prefettura, del Comando Provinciale dei VVFF, dell’ASL 118 di Livorno, il servizio Prevenzione ASL di Cecina, i Consorzi  di Bonifica del territorio (Fiume e Fossi di Pisa, Colline Marittime e Alta Maremma) e ovviamente le organizzazioni di volontariato.

Ciascun Comune aveva predisposto uno scenario specifico per il proprio territorio  partendo da un fenomeno uguale per tutti: pioggia e temporali e fulmini con un accumulo di pioggia in 12 ore che fa superare il livello di guardia di torrenti e fiumi.

L’esercitazione si è tenuta nei giorni 11 e 12 dicembre e al fine di ottenere una corretta valutazione delle attività svolte l’Amministrazione provinciale, sentiti gli altri partecipanti, ha invitato degli osservatori esterni; il loro contributo circa la tempistica, la modalità e l’efficienza delle attività è stato  essenziale per le modifiche al Piano di Protezione Civile e per la predisposizione una esercitazione successiva. 

 

 Esercitazione “Arcipelago 2010”

 

L’anno successivo a Dicembre si è svolta una seconda esercitazione " Arcipelago 2010 " che ha coinvolto il territorio dell’Isola d’Elba (Comuni di: Campo nell’Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Marciana, Marciana Marina, Portoferraio, Portoazzurro, Rio  nell’Elba e Rio Marina) e ha visto come osservatore il Comune di Capraia Isola.

Lo scenario di riferimento dell’esercitazione è stato lo stesso: “ …..  in tutta la Toscana è in atto un evento piovoso di fortissima intensità, che provoca il rapido aumento delle portate dei corsi d’acqua, che superano in pochissimo tempo i livelli di guardia.Le previsioni meteorologiche indicano il persistere delle piogge ed un peggioramento delle condizioni in tutto il territorio provinciale ed in particolare su l’isola d’Elba .”. La simulazione ha in fatto riguardato un evento di tipo idrogeologico con caratteristiche tali da coinvolgere l’intero territorio elbano e ha comportato l’attivazione di alcuni Comuni, del Centro Intercomunale Elba Occidentale, della Sala operativa provinciale e di tutto il sistema provinciale di protezione civile. In tale scenario è stata testata la effettiva utilità ed operatività della Sala Operativa decentrata della Provincia di Livorno realizzata a Portoferraio presso la sede della provincia e come richiesto dai Sindaci dei Comuni elbani. Il valore aggiunto  all’esercitazione è stato assicurato dall’attiva partecipazione della Prefettura di Livorno, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Livorno, dell’Azienda ASL 6 Livorno, dal comando del Corpo Forestale dello Stato, dalle compagnie di navigazione Toremar e Moby Lines. Il coinvolgimento all’esercitazione delle due compagnie di navigazione è stato di particolare importanza in quanto è servito come test per l’evento eccezionale verificatosi a Campo Elba nel novembre 2011 durante il quale la disponibilità delle compagnie di navigazione, allertate per l’occasione, si è dimostrato proficuo.

Infine il coinvolgimento dei Comuni ha evidenziato quelle problematiche di informazione e collaborazione che nel tempo si sta cercando di superare e colmare attuando corsi di formazione e coinvolgendo sempre più nell’attività di previsione e prevenzione tutto il territorio isolano.

 

 Esercitazione Comune di Campiglia Marittima 2012

 

Il Comune di Campiglia M. ma  a seguito del corso tenuto nel Febbraio 2012 ha effettuato, nel mese di Marzo un esercitazione con la quale ha testato l'organizzazione del Ce.Si. e del COC.

L'esercitazione prevedeva l'innalzamento dei livelli idrici del Fiume Cornia che mettevano a serio rischi una parte dell'abitato di Venturina. Veniva simulata l'evacuazione di una parte di cittadinanza e venivano attivate realmente tutte le procedure per porre in sicurezza tutti gli alunni e studenti dei plessi scolastici di Venturina.

Con il contributo delle Direzioni scolastiche si è realmente proceduto alla evacuazione di tutte le scuole, trasferendo alunni e studenti presso lo stadio di Venturina (Area sicura prevista nel Piano di Protezione Civile).

Inoltre durante la permanenza degli alunni allo stadio, le Organizzazioni di Volontariato locali, hanno mostrato, con simulazioni realistiche, le tecniche di primo soccorso.

 

Esercitazione di verifica del Piano di Protezione Civile  (Comune di Collesalvetti)

 

Il Comune di Collesalvetti  il 26 Settembre 2012  ha approvato il nuovo Piano Comunale di Protezione Civile. Pertanto ed ha organizzato una esercitazione per verificare e testare quanto previsto nel Piano stesso.

L'esercitazione si è tenuta il 16 Aprile 2013 ed ha simulato tutti gli eventi che si sono realmente verificati nel Marzo 2013 (Allagamento abitato Biscottino, Vicarello e la rottura arginale del Fosso Isola) con in più alcuni imprevisti individuati dalla U.O. Protezione Civile della Provincia.

Con la stessa si è verificaro il Piano di PC e sono state evidenzia "situazioni" da meglio organizzare nel Piano stesso.

Nell'esrcitazione è stato usato il programma informatico Zerogis Online in dotazione gratuita a tutti i comuni: l'uso del programma ha evidenziato come questo strumento possa essere utile sia in tempo di pace che durante un evento emergenziale.

 

Esercitazione di verifica del Piano di Protezione Civile - Livorno 2013 - (Comune di Livorno)

 

Il Comune di Livorno nel Marzo 2013  ha approvato il nuovo Piano Comunale di Protezione Civile. Pertanto ed ha organizzato una esercitazione per verificare e testare quanto previsto nel Piano stesso.

L’esercitazione che si è tenuta il 4 Maggio 2013 più che una vera esercitazione è stata una giornata di studio durante la quale i dipendenti comunali coinvolti hanno controllato  le procedure operative inserite relative alle modalità di attivazione e le conseguenti idonee risposte in caso di evento calamitoso prevedibile e non.

Sono state testate le procedure previste nel Piano che riguardano:

a)      la gestione degli avvisi di criticità e gli sati di allerta emanati dalla Regione;

b)      l’attivazione dei presidi idraulici ed idrogeologici nonché il monitoraggio dei punti critici in caso di pioggia;

c)      l’organizzazione delle attività di centro operativo comunale;

d)      l'impiego di tutte le Associazioni di Volontariato presso le Aree di attesa sicure per la popolazione.

Nell'esrcitazione è stato usato il programma informatico Zerogis Online in dotazione gratuita a tutti i comuni: l'uso del programma ha evidenziato come questo strumento possa essere utile sia in tempo di pace che durante un evento emergenziale.

 

Esercitazione DIFESA CIVILE - GELIBIO 2013

 

Nei giorni 25, 26 e 27 dicembre 2013 la U.O. Protezione Civile è stata impegnata presso la Prefettura in una esercitazione di Difesa Civile. L'esercitazione denominata GELIBIO 2013 coinvolgeva le città di Livorno e Genova, dove veniva simulato un attacco terroristico di tipo biologico.

Alla esercitazione, gestita personalmente dal Prefetto (Dr.ssa. Tiziana Costantino) ha partecipato una commissione tecnica interministeriale per la difesa civile insieme a funzionari del Ministero degli Interni, alle Amministazioni dello Stato, agli Enti Locali e d a tutti i gestori dei servizi pubblici essenziali.

 


 

 

Corsi di formazione della Protezione Civile

 

Da anni l’U.O. Protezione Civile della Provincia di Livorno effettua regolarmente corsi base sulla materia rivolto a Comuni, Intercomunali,  Enti Istituzionali e Volontariato nonché ai dipendenti provinciali interessati e/o coinvolti direttamente alla materia.

Un primo corso si è svolto nell’ottobre 2009 presso la sede provinciale e per le numerose iscrizioni e per una ovvia locazione sul territorio questo fu sdoppiato in quanto per  i partecipanti degli Enti locali della Val di Cornia e dell’Isola d’Elba fu predisposta una apposita sessione a Piombino.

Le tematiche discusse furono la parte normativa nazionale e regionale soffermandosi in particolar modo sui rischi, sugli scenari di pianificazione ed informazione per finire con una parte relativa al soccorso sanitario e veterinario in caso di evento calamitoso. Molta attenzione venne data alla tematica riguardante le allerta meteo e le procedure in emergenza con il ruolo determinante del volontariato.

Il corso di Protezione Civile terminò a fine Novembre 2009 con una esercitazione tecnico-pratica presso la Sala Operativa della Provincia di Livorno, situata in Via G.M. Terreni presso il complesso della Gherardesca.

A questa iniziativa curata e voluta dall’Assessorato al ramo si aggiunse un corso di aggiornamento base per i volontari delle Organizzazioni provinciali inscritte all’albo regionale del Volontariato aderenti al Coordinamento Provinciale. Il corso terminò con la consegna degli attestati ai partecipanti.

Questo primo corso vide il coinvolgimento come insegnanti anche funzionari della Regione Toscana, esperti esterni professionalmente preparati e volontari di Associazioni a livello nazionale, regionale e locale.

Negli anni successivi la nostra Unità Operativa ha realizzato i seguenti corsi:

 

-         Corso per i reperibili di protezione civile appartenenti alla  U.S. 2.1. Difesa e protezione del territorio. Questo corso è rivolto al personale che svolge il servizio di reperibilità di Protezione Civile. Il corso viene riproposto trimestralmente, o quando ve ne è necessità, affinchè il personale che svolge il servizio di reperibilità sia aggiornato sulle procedure cui deve attenersi nello svolgimento delle sue mansioni.

 

-         Corso base per le G.A.V. Guardie Ambientali Volontarie coordinate della Provincia di Livorno. A seguito di un Accordo siglato nel Gennaio 2011 tra la U.O. Protezione Civile, l’Assessore M. Teresa Sposito ed il responsabile P.O. Angelo Mollo,  e le Guardia Ambientali Volontarie, il Presidente Giovanni Neri, si sono tenuti  due  corsi, il primo in data 28.05.2011 ed il secondo il 16.06.2011. La partecipazione a tali corsi era per le GAV condizione indispensabile per poter far parte del sistema provinciale di protezione civile. Alle GAV che hanno superarto il corso è stato dato un attestato di frequenza e consegnato uno specifico distintivo con scritto “Provincia di Livorno – Protezione Civile” da apporre sulle divise in momenti di intervento durante eventi emergenziali.

 

-         Corso per i dipendenti dei Comuni della Val di Cornia che operano in campo di protezione civile: per tutto il mese di Febbraio 2012 con cadenza settimanale i dipendenti dei comuni di Campiglia M. ma, Sassetta, Suvereto e San Vincenzo hanno partecipato al corso alla fine del quale si è tenuta una lezione dimostrativa/esercitazione presso la Sala Operativa della Provincia di Livorno. Inoltre il Comune di Campiglia M. ma  a seguito di questo corso ha tenuto nel Maggio un esercitazione in cui ha coinvolto le scuole comunali mettendo in pratica quanto appreso.

 

-         Corso per i dipendenti dei Comuni dell’Arcipelago Toscano in campo di protezione civile: nei giorni 31 Maggio e 1 Giugno 2012 si è svolto il corso rivolto ai comuni di Campo nell’Elba, Capoliveri, Capraia Isola, Marciana, Marciana Marina, Portoferraio, Portoazzurro, Rio  nell’Elba e Rio Marina. I dipendenti che lavorano nel servizio di protezione civile si sono ritrovati  presso la Sala della Provincia in Portoferraio.  I temi trattati sono stati quelli relativi ad un corso di base e precisamente si è parlato del sistema di Protezione Civile, dell’informazione alla popolazione, delle modalità ai sensi di legge per le segnalazioni degli eventi, del successivo censimento danni, dell’apertura dei C.O.C. , dell’attivazione del Volontariato e la normativa specifica. Alla fine del corso si è tenuta una esercitazione finale a cui hanno partecipato tutti i responsabili comunali di protezione civile.

 

-         Corso per i dipendenti del Comuni di Piombino: Il 6 Novembre 2012 si è svolto il corso rivolto al Comuni di Piombino, gli argomenti trattati sono stati quelli del corso base (normativa nazionale e regionale soffermandosi in particolar modo sui rischi, sui flussi informativi prima, durante e dopo gli eventi e sull'informazione alla popolazione.

 

-          Corso per i dipendenti dei Comuni di Livorno e Collesalvetti che operano in campo di protezione civile: Nell’anno 2013 la nostra Unità Operativa ha tenuto due corsi rivolti ai dipendenti dei Comuni di Livorno e Collesalvetti che operano in campo di protezione civile. Questi corsi si sono tenuti a partire dal mese Ottobre 2013 ed hanno coinvolto anche i dipendenti comunali che pur non facendo parte dell’Unità Operativa specifica di protezione civile sono stati chiamati a lavorare nelle varie funzioni della sala operativa del comune.  Infatti sia il comune di Livorno che quello di Collesalvetti hanno approvato il Piano di Protezione Civile. Pertanto con il corso si è cercato di  responsabilizzare gli operatori che sono coinvolti nelle varie funzioni e contestualmente informare sul “sistema protezione civile”. Gli argomenti trattati sono stati quelli del corso base ed alla fine di si è svolta una giornata conoscitiva sul programma informatico Zerogis Online in dotazione gratuita a tutti i comuni per spiegare come questo strumento possa essere utile sia in tempo di pace che durante un evento emergenziale.

Inoltre si è realizzata una esercitazione “a sorpresa” durante la quale i dipendenti dei due Comuni hanno dimostrato il loro grado di apprendimento e le eventuali criticità a cui possono andare incontro durante un evento simile ma reale; questi tipi di esercitazione sono utili per dimostrano realmente lo stato di apprendimento della materia ma soprattutto cosa si può e si deve  fare in una situazione di criticità.

E’ nostra idea infatti che le esercitazioni “programmate” siano in parte inutili poiché ognuno si prepara in tempo a cosa fare e a come comportarsi senza calcolare gli imprevisti e le casualità che fanno di ogni evento critico una cosa unica e diversa.

 

-          Corso per gli operatori del Coordinamento Infermieri Volontari in Emergenza Sanitaria (C.I.V.E.S.) di Livorno: L’Unità Operativa provinciale di Protezione Civile è spesso coinvolta in corsi svolti da Organizzazioni esterne che operano sia in campo sanitario che strettamente in quello di materia. IL Coordinamento Infermieri Volontari in Emergenza Sanitaria (C.I.V.E.S.) di Livorno sia nel Marzo 2011 che nel Maggio 2013 hanno richiesto alla nostra Unità di svolgere alcune lezioni nei loro corsi di formazione per i seguenti temi: il sistema  nazionale e regionale di protezione civile: ruoli, funzioni ed obblighi; la catene di comando; il ruolo del volontariato e normativa: rischi e pianificazione; organizzazione e ruolo del volontariato nella gestione dell’emergenza.

Anche nell'anno 2014 (12 aprile) l’Unità Operativa di Protezione Civile è stata coinvolta nel corso formativo rivolto agli infermieri volontari che operano nelle emergenze sanitarie.

 

-          Corso per gli operatori del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (C.I.S.O.M.) di Livorno: Il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (C.I.S.O.M.) di Livorno ha richiesto di poter svolgere una giornata formativa presso la nostra sede rivolta ai volontari della sua sezione e il 14 settembre 2013 si è tenuta una lezione relativa alla normativa di protezione civile con particolare attenzione alle competenze della Provincia in materia di Protezione Civile.

 

-          Corso per  VV.FF: A questa giornata formativa hanno relazionato di dipendenti provinciali. Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Livorno nell’ambito dell’attività formativa per la qualificazione del personale interno ( Corso di formazione poer il passaggio di profilo a Capo Squadra) ha richiesto specificatamente la presenza della nostra unità per trattare l’argomento sul “Sistema Nazionale di protezione Civile”. Questa attività si è svolta il 16 Ottobre 2013.

 

-         Corso per i responsabili delle Funzioni in Sala Operativa a cui partecipano tutti i referenti per sapere cosa devono fare, come e quando ma principalmente come si opera in una sala operativa durante una fase emergenziale. Tale corso viene periodicamente ripetuto per gli aggiornamenti sia dei responsabili che della materia stessa.

 

-        Corso per gli operatori di Sala Operativa rivolto ai volontari delle Organizzazioni di Volontariato inscritte all’albo regionale: a seguito dell’emanazione da parte della Regione Toscana del decreto Regionale 5749 del 24.12.2013con il quale è stato approvato il Nuovo Regolamento sulle Organizzazioni di Volontariato che operano in protezione civile, in attuazione dell’art. 15 della legge regionale 67/2003, la nostra Unità Operativa di Protezione Civile ha ritenuto opportuno realizzare un corso per operatori di sala rivolto ai volontari.

Infatti il Regolamento fa specifico riferimento alle nuove modalità di procedure operative relative alla gestione dei volontari al momento della loro attivazione da parte dei Comuni e/o della Provincia e si è pensato con questo corso di formare i volontari che operano alla Funzione 4 in Sala Operativa durante le emergenze;

Le Organizzazioni di Volontariato hanno indicato i nominativi dei loro volontari per la partecipazione al corso ed è stato stabilito il calendario per le giornate formative; un sabato, e precisamente il giorno 15 Marzo 2014,  presso la nostra sede in Via G.M Terreni e l’altro, il giorno 29 Marzo, presso il Palazzo Appiani in Piazza Bovio a Piombino.

 Come docenti hanno partecipato il responsabile P.O. di Protezione Civile Mollo Angelo, che ha trattato la materia relative al sistema nazionale e al nuovo metodo di emanazione delle allerta meteo che si stanno uniformando a livello nazionale; Luciano Granelli che ha parlato specificatamente del nuovo regolamento per quanto riguarda le procedure di attivazione del volontariato e della gestione delle segreterie durante gli eventi; Massimiliano Martini, responsabile provinciale della CRI, ha trattato invece il tema dei rimborsi legati all’art. 9 e 10 del DPR 194/2001.

 

-        Corso rivolto ai dipendenti provinciali che entrano a far parte del nuovo sistema di reperibilità in protezione civile: la Regione Toscana attraverso il suo sistema di protezione civile ha approvato la delibera G.R. n. 536 del 1.7.2013 e la delibera G.R. n. 895 del 29.10.2013 nella  quale si fa specifico riferimento agli adempimenti previsti nelle diverse tipologie di rischio ( idrogeologico – idraulico, temporale forte, neve/ghiaccio, vento, mareggiata) già con l’emanazione di una allerta con criticità moderata. Infatti durante il periodo di criticità la U.O. protezione Civile provinciale deve garantire e predisporre attraverso l’utilizzo di personale reperibile sia amministrativo che tecnico la copertura del presidio tecnico operativo in grado di attivare le funzioni necessarie alla bisogna.

Questo ha stravolte il servizio di reperibilità finora adottato in quanto si è reso necessario garantire una reperibilità H24 sia amministrativa che tecnica e conseguentemente la necessità di formare nuovo personale provinciale in grado di coprire doppi turni tutti i giorni. Come docenti hanno partecipato il dirigente della Protezione Civile Dr. Enrico Bartoletti, il responsabile P.O. di Protezione Civile Mollo Angelo, la Dr.ssa Vannucci Danila, la Geom. Marasco Ilaria ed il P.I. Granelli Luciano.

A seguito di un selezione interna coloro che ne avevano fatto specifica domanda hanno seguito un corso svoltosi, i giorni 8, 15 e 17 aprile 2014, sulle materie sia tecniche che amministrative e sul sistema di protezione civile in genere.

Alla fine del corso ed in base ad una selezione alcuni di loro sono andati a far parte del gruppo del personale che svolge il servizio di reperibilità, mentre gli altri potranno essere utilizzati in seguito per integrare il gruppo. A tutti i partecipante è stato consegnato un attestato di frequenza al corso formativo.

 

-       Corso di Protezione Civile per le classi 3° e 4° dell'ITG Buontalenti di Livorno: " Organizzarsi per l'emergenza: manuale di formazione di Protezione Civile per gli studenti ".

A seguito di contatti con il  Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico per Geometri “Buontalenti” di Livorno per la realizzazione di un corso formativo rivolto agli studenti delle classi terze e quarte sulla materia specifica della protezione civile, l’U.O. della Provincia di Livorno ha iniziato nel Marzo 2014  un percorso didattico biennale. Il primo step del corso  terminerà nel Maggio 2014.

Le lezioni si sono svolte una a settimana e hanno visto coinvolti, oltre alla U.O. Protezione Civile, per la loro esperienza professionale anche le Organizzazioni di Volontariato ( precisamente la CRI – sezione di Livorno, la Misericordia di Livorno e la SVS di Livorno) e il Comando dei Vigili dl Fuoco di Livorno.

Il corso si è tenuto presso le aule della scuola e/o presso la nostra sede in Via Terreni; le materie  trattate erano state definite con i docenti e i temi approfonditi sono stati sulle nozioni base del Sistema di Protezione Civile; nozioni base sulla difesa e prevenzione dei rischi sul territorio livornese con particolare riferimento alla struttura geomorfologica del territorio legata al rischio sismico e industriale; nozioni base di prima emergenza e nozioni di cartografia e gestione di software dedicati.

Il corso che comunque avrà una durata biennale si è svolto secondo il seguente calendario:

Lunedì 24 Marzo –      Il Sistema di Protezione Civile ( Resp. PC Comm. Mollo Angelo )

Venerdì 28 Marzo -     Le tecniche di primo soccorso (Misericordia di Livorno)

Giovedì 3 Aprile -        Cosa fare con i mezzi di fortuna in caso di ….. (SVS di Livorno)

Venerdì 4 Aprile -        Tecniche antipanico (CRI – sez. di Livorno)

Giovedì 10 Aprile -      Come comportarsi in caso di … norme di autotutela in vari ambienti.   (P.I. Gherardi Paolo - Comando VVF di Livorno)

A Maggio si svolgerà una esercitazione presso il cortile della scuola stessa, durante la quale sarà effettuata una evacuazione della scuola, secondo il Piano Evacuazione proprio, e successivamente sarà predisposto dagli studenti con l’aiuto dei volontari un campo base di protezione civile.

La realizzazione del corso è stata possibile grazie alla disponibilità della Prof.ssa Sian Alessandra ed al Prof. Ciavattini Claudio.

Sabato 24 Maggio – Esercitazione Finale        

 

-      E ' in programmazione il Corso per i dipendenti dei Comuni di Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona e Castagneto Carducci che si svolgerà nel secondo semestre 2014.

 

Aree di Emergenza

 

             

 

Meteo

LaMMA

 

APP x Smartphone

 

 

Applicazione per informazioni ai cittadini

Leggi la notizia

 

 

  

 

 


A.I.B. - Incendi Boschivi


Cont@ttaci
FAQ


  

Accesso Utenti

Cerca nel Sito

Real time web analytics, Heat map tracking